Sarà Mariya Gabriel la Commissaria responsabile di Horizon Europe

Sarà Mariya Gabriel la Commissaria responsabile di Horizon Europe
Knowledge sharing

Sarà Mariya Gabriel, la nuova Commissaria per l’Innovazione ed i Giovani, la responsabile del prossimo Programma Quadro Horizon Europe, è quanto scrive Ursula vod der Leyen nella lettera di candidatura, non esiste più dunque il Commissario per la Ricerca, la Scienza e l’Innovazione.
Mariya Gabriel è attualmente la Commissaria europea per l’economia e la società digitali della Commissione Juncker.

Gli obiettivi affidati alla nuova Commissaria, in ambito Istruzione, ricerca e innovazione sono i seguenti:

  • garantire un rapido accordo e la piena attuazione del futuro programma Orizzonte Europa, collaborando con gli Stati membri, la comunità di ricerca, la società civile e altri commissari;
  • garantire flussi di investimento sufficienti per la ricerca, in particolare attraverso il Consiglio europeo per l’innovazione;
  • costruire un vero Spazio europeo della ricerca in cui riunire tutti gli sforzi nazionali ed europei;
  • garantire che ricerca, politica e priorità economiche vadano di pari passo. Ciò comporterà la collaborazione con i commissari nell’intera gamma delle politiche dell’UE, il contributo alla nuova strategia industriale e la realizzazione della maggior parte delle nuove missioni tematiche nell’ambito del futuro programma Orizzonte Europa;
  • sostenere l’obiettivo di triplicare i programmi Erasmus + nel prossimo budget. Un accordo rapido è essenziale per garantire a tutti i beneficiari di sfruttare al massimo le opportunità offerte dal programma;
  • rendere effettivo lo Spazio europeo dell’istruzione entro il 2025, lavorando in stretta collaborazione con le autorità regionali e nazionali, concentrandosi sulla rimozione delle barriere all’apprendimento, sul miglioramento dell’accesso a un’istruzione di qualità e semplificando la mobilità degli studenti tra paesi;
  • promuovere l’eccellenza e il networking tra le università europee, concentrandosi sulla piena attuazione dell’iniziativa Università europee, imparando le lezioni dall’attuale fase pilota. Ciò consentirà agli studenti di ottenere una laurea combinando studi in diversi paesi europei e contribuendo alla posizione internazionale e alla competitività delle nostre università;
  • colmare il divario delle competenze digitali, guidando l’aggiornamento del piano d’azione per l’educazione digitale e promuovendo l’adozione di corsi online aperti. * aumentare la consapevolezza, anche nei più giovani, dei rischi connessi alla disinformazione ed alle altre minacce online;
  • massimizzare il potenziale dei programmi di scambio per favorire la cooperazione internazionale in materia di istruzione, ricerca e innovazione.

Oltre alle politiche per l’Innovazione ed i Giovani, avrà il compito di gestire l’Agenda Europea per la Cultura e di promuovere le azioni di Europa Creativa.

Fonte: https://ec.europa.eu/commission/sites/beta-political/files/mission-letter-mariya-gabriel-2019_en.pdf